Tutto il bello del verde

Feb 12, 2014 | 0 comments

Un giardino destinato allo svago e non alle attività produttive è un esempio raro nella Puglia del XIX secolo, ma i Comi affidarono agli ingegneri botanici e agli agronomi la realizzazione proprio di spazio caratterizzato dalla presenza di piante ornamentali e destinato esclusivamente al relax e al piacere. Per gli ambienti residenziali della masseria i baroni desiderarono scenografie e prospettive, indicatori visibili del loro gusto dell’arte, rispettando i canoni estetici e architettonici che andavano di moda ed erano esclusivi nel Settecento e nell’Ottocento, quando si diffuse il “giardino all’italiana” caratterizzato da essenze sempreverdi, aiuole geometriche, basse siepi, pini, querce e cipressi.

masseria_esterni0009
masseria_esterni0001
Il giardino di gusto mediterraneo è un architettura naturale caratterizzata da piante mediterranee, da alberi e dalla flora presenti presso le ville ottocentesche più importanti d’Italia.
Spiccano imponenti magnolie, profumati pini ed altissime palme. L’elemento naturale è inteso come elemento di arredo.
Il viale pergolato, ubicato davanti al giardino e al fabbricato baronale, è un raffinato sentiero con panche di pietra, progettato sia per esigenze scenografiche, sia per tutelare il riposo del padrone e della sua famiglia. Inoltre accoglieva i ricercati momenti di solitudine, lettura, preghiera e passeggiata tra i profumi ed i colori della campagna.

DSC_8346