“Polpetta” fa rima con dolcezza

Feb 21, 2014 | 0 comments

La storia è costruita mattone su mattone dagli eventi, dalle persone, ma anche da chi, come Polpetta, ha lasciato un segno anche senza poter dire nulla.
Non era solo un cane, ma una vera e propria mascotte che ha tenuto compagnia a centinaia di ospiti della Masseria, in particolare mentre chiacchieravano con lo staff nell’area albergo.
L’angolo in cui Polpetta accoglieva chiunque entrasse nella struttura ora è vuoto, ma la sensazione di dolcezza che ha lasciato permane forte.
Alla storia di questo posto ha contribuito anche lei.
“Chi non ha tenuto con sé un cane, non sa cosa sia amare ed essere amato”.

polpetta